Supervisori della Provincia di Bergamo - anno 2015
Denominazione gruppo Supervisori della Provincia di Bergamo
Referente e partecipanti

Referente: Luigia Laura Spin,i Valeria Ghilardi, Demetrio Carissimi.
Partecipanti: Luigia Laura Spini, Ornella Riceputi, Barbara Persico, Fabrizia Fratus, Maria Rosa Osio, Rosa Maria Sarcone, Antonella Rossetti, Alberta Rossi, Stefania Bellini, Elena Rizzi,Monica Battaglia, Renata Labaa.

Definizione obbiettivi di lavoro (finalità)

Promuove il confronto su tematiche legate agli aspetti metodologici / burocratici/organizzativi relativi al tirocinio;
favorisce la discussione sull’applicabilità dei Piani di Tirocinio rispetto ai contesti lavorativi dei supervisori nei quali i tirocinanti sono inseriti;
permette la predisposizione di strumenti di conduzione delle sedute di supervisione e valutazione dei tirocini;
favorisce un raffronto nei casi di valutazione di situazioni di tirocini particolarmente critici;
consente un approfondimento degli aspetti deontologici legati all’esercizio della funzione;
permette l’approfondimento di momenti formativi e/o la richiesta di formazione specifica alle sedi Universitarie, all’Ordine o alla Provincia.

Breve descrizione del progetto

Il Gruppo supervisori della Provincia di Bergamo , composto da assistenti sociali attivi nel campo della supervisione di studenti tirocinanti provenienti da Atenei in maggioranza lombardi, nasce nel 1999 ed ha un carattere interistituzionale.

Gli incontri, di cadenza mensile (da ottobre a giugno), si svolgono presso la sala riunioni dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Bergamo, che ha sempre sostenuto l’attività e la crescita del gruppo anche con l’attivazione di percorsi formativi specifici. Nel suo percorso di crescita, con un costante riferimento agli aspetti deontologici e metodologici della professione, il gruppo ha consolidato una prassi di “governo” degli studenti, a partire dalle modalità di accoglienza, ai compiti ed alle funzioni proprie del tirocinante sino alla rilevazione di eventuali criticità da condividere con il tutor universitario, nell’ottica di un confronto che consideri i contesti organizzativi nei quali il tirocinante è inserito, le loro trasformazioni e le ricadute che queste provocano sull’operatività professionale dell’assistente sociale.


Eventi | Seminari
Materiali vari
Archivio
Ordine Assistenti Sociali
Consiglio Regionale della Lombardia
Via Saverio Mercadante, 4 | 20124 Milano
Tel | 02 86457006
Fax | 02 86457059
C.F. | 97165370152
Mail | info@ordineaslombardia.it
Pec | croas.lombardia@pec.it